Film: a language without borders è un progetto (finanziato da Creative Europe) sviluppato da British Film Institute, the Danish Film Institute e Vision Kino gGmbH a cui Zaffiria prende parte in qualità di dissemination partner.
 
Il progetto si basa sull’idea che i film siano un linguaggio senza frontiere, in grado di connettere le persone indipendentemente dalla loro origine, età, sesso o esperienza di vita.
 
I tre partner del progetto hanno sviluppato un programma educativo, composto da sette lungometraggi e tre cortometraggi, ognuno dei quali esplora l’esperienza dei protagonisti (spesso bambini) che arrivano in un luogo sconosciuto o vivono l’esperienza di essere diversi dalle persone che li circondano. La selezione dei film è accompagnata da materiale didattico che offre a studenti e insegnanti l’opportunità di discutere emozioni, identità e l’esplorazione comune del film europeo.
 
A breve i suggerimenti per la visione, correlati dalle relative schede didattiche saranno disponibili in italiano sul nostro sito!

Ernest & Celestine


Francia / Belgio / Lussemburgo, 2012
77 minuti
Regia di Stéphane Aubier, Vincent Patar e Benjamin Renne

Incipit:
Lo strumento più importante per i topolini sono i loro denti e, nel regno dei topi, la cosa migliore da fare è diventare un dentista. Sin dalla tenera età, i topi sono incoraggiati a raccogliere quanti più denti da latte dai cuccioli di orso, e a consegnarli alla grande clinica dei denti di topo.
Ma Célestine non vuole diventare un dentista e raccogliere i denti da latte; lei è un’artista e ama dipingere. Ogni notte, la Preside racconta ai piccoli topi storie orribili su un grosso orso cattivo, a cui piace mangiare i topi indifesi. Ma la curiosità di Célestine è più grande della sua paura: vuole conoscere l’orso, che però vorrebbe effettivamente mangiarla quando si incontrano per la prima volta. Célestine mostra a Ernest, una cantina piena di dolci e viene quindi risparmiata. Quando Ernest viene arrestato per aver mangiato la cantina dei dolci, Célestine lo aiuta a fuggire. Per ringraziarla, la aiuta a rubare un intero sacco pieno di denti da latte ad un cucciolo d’orso e a portarli alla clinica dei topi. Célestine è finalmente in grado di dedicarsi nuovamente al disegno e per farlo si gironzola con Ernest, che ama l’arte a sua volta: è un artista di cabaret e racconta storie musicali. Nel frattempo, la ricerca di Ernest e Célestine è in corso nei regni dei topi e degli orsi, ma Célestine escogita un piano per sfuggirvi e stare insieme per sempre.

Età consigliata per l’attività: dagli 11 ai 14 anni

Fighter


Danimarca, 2007
97 minuti
Regia di Natasha Arthy

Incipit:
A scuola Aicha viene introdotta all’arte marziale del Kung Fu. Rapidamente diventa la migliore e la sua insegnante consiglia un prestigioso club di Kung Fu dove si sarebbe potuta allenare. Suo padre, però, le proibisce di iniziare questa attività dal momento che donne e uomini si allenano insieme. Aicha inizia ad andare di nascosto all’allenamento quattro volte a settimana, fingendo buoni voti per rassicurare suo padre, che sogna per le un futuro da medico.
Durante l’esame della cintura nera, Aicha dovrebbe combattere contro Omar, ma quest’ultimo si rifiuta di combattere contro una ragazza, e l’allenatore lo caccia dalla squadra. Alla festa di fidanzamento del fratelli di Aicha, Ali, con Yasemin, Omar fa la spia su Aicha. La famiglia di Aicha è così arrabbiata e delusa che il padre la manda via di casa…

Età consigliata per l’attività: 13 anni o più piccoli

We shall overcome


Danimarca / Inghilterra, 2005
109 minuti
Regia di Niels Arden Oplev

Incipit:
Il tredicenne Frits inizia un nuovo anno scolastico in una nuova scuola, in cui il Preside è conosciuto per i suoi violenti metodi educativi. Frits si scontra con lui già nel primissimo giorno. Quando un nuovo insegnante, Freddie, inizia a insegnare nella classe di Frits, i ragazzi sperimentano come può essere divertente la scuola. Freddie li ascolta, mostra loro come guardare in modo critico ciò che li circonda, le circostanze politiche e le interpretazioni storiche e fa partire un progetto musicale volto a creare una rock band.
Attraverso il televisore, Frits e la sua famiglia assistono alle proteste del 1968 e all’omicidio di Martin Luther King. Frits diventa sempre più preoccupato per il movimento americano per i diritti civili e inizia persino a farsi chiamare Martin. Dopo uno scherzo andato male, il preside maltratta Frits e quasi gli strappa via un’orecchio. Il conflitto tra di loro diventa pubblico e le persone devono prendere posizione. Dopo una lunga battaglia per la giustizia, in cui i genitori di Frits lo sostengono coraggiosamente e sua madre perde il lavoro a scuola, il Preside deve affrontare un’inchiesta disciplinare. Ma il ​​Preside nega tutto e accusa il padre di Frits di aver maltrattato suo figlio. Il suo potere è troppo grande: nessuno osa contraddirlo, nemmeno Freddie, che è sotto forte pressione.

Età consigliata per l’attività: dagli 11 ai 14 anni

Paddington


Inghilterra/Francia, 2014
95 minuti
Regia di Paul King

Incipit:
Un piccolo orso del “Perù più oscuro” deve dire addio a sua zia e zio, che lo hanno allevato, perché deve partire per l’Inghilterra in cerca di una vita migliore. A Londra vive un vecchio amico di famiglia, Montgomery Clyde, che darà ospitalità al piccolo. Ma all’arrivo il piccolo è confuso della grandezza della città e alla stazione ferroviaria incontra la famiglia Brown, che lo porta a casa propria e lo chiama Paddington. Ma non tutti i membri della famiglia sono entusiasti del nuovo arrivo. E non è solo all’interno della famiglia che ci sono difficoltà…

Età consigliata per l’attività: dai 7 agli 11 anni