We shall overcome


Danimarca / Inghilterra, 2005
109 minuti
Regia di Niels Arden Oplev

Incipit:
Il tredicenne Frits inizia un nuovo anno scolastico in una nuova scuola, in cui il Preside è conosciuto per i suoi violenti metodi educativi. Frits si scontra con lui già nel primissimo giorno. Quando un nuovo insegnante, Freddie, inizia a insegnare nella classe di Frits, i ragazzi sperimentano come può essere divertente la scuola. Freddie li ascolta, mostra loro come guardare in modo critico ciò che li circonda, le circostanze politiche e le interpretazioni storiche e fa partire un progetto musicale volto a creare una rock band.
Attraverso il televisore, Frits e la sua famiglia assistono alle proteste del 1968 e all’omicidio di Martin Luther King. Frits diventa sempre più preoccupato per il movimento americano per i diritti civili e inizia persino a farsi chiamare Martin. Dopo uno scherzo andato male, il preside maltratta Frits e quasi gli strappa via un’orecchio. Il conflitto tra di loro diventa pubblico e le persone devono prendere posizione. Dopo una lunga battaglia per la giustizia, in cui i genitori di Frits lo sostengono coraggiosamente e sua madre perde il lavoro a scuola, il Preside deve affrontare un’inchiesta disciplinare. Ma il ​​Preside nega tutto e accusa il padre di Frits di aver maltrattato suo figlio. Il suo potere è troppo grande: nessuno osa contraddirlo, nemmeno Freddie, che è sotto forte pressione.

Età consigliata per l’attività: dagli 11 ai 14 anni